mercoledì 18 ottobre 2017

Origin

Origin

My rating: 5 of 5 stars

Il migliore di Dan Brown che abbia letto.
Accurato come sempre nei riferimenti logistici; questo, che ha come tema l'intelligenza artificiale, anche in quelli tecnologici che mi sono cari, di cui avevo già consapevolezza per aver letto alcuni testi a cui l'autore fa riferimento al termine del libro.
Si legge avendo davanti la faccia del protagonista, il professor Robert Lagdon che è quella Tom Hanks; si è trascinati nella storia dai conflitti tra religione e scienza, uomo e macchina, passato e futuro, amore, amicizia e lascia dentro di noi qualcosa di indelebile su cui riflettere seriamente, senza però provocare angoscia, ma una divertita accettazione, la stessa che ci fa salutare con la manina Maria Maddalena davanti alle piramidi opposte nel seminterrato del Louvre.
All'80% del libro, quando ancora c'era il rimpallo delle responsabilità e i giochi erano aperti, avevo intuito di chi era la colpa. Mi hanno aiutato le letture della Christie e di Steinbeck. Nonostante questo, è riuscito a sorprendermi nel finale.
Aspetto il film.

Posta un commento